martedì 1 ottobre 2013

Ravioli patate spinaci e mortadella di Bologna IGP burro e salvia

ricetta pasta ripiena economica

Ravioli patate spinaci e mortadella di Bologna IGP

I ravioli sono una pasta ripiena, tipica italiana. La forma ed il ripieno variano a seconda della regione e spesso varia anche il nome.
Il condimento spesso è il giusto contrasto tra il ripieno ed il sugo che lo accompagna.
Il ripieno può essere fatto di carne, di pesce, verdure, formaggi, comunque sia è sempre bene tirare la pasta con l'apposita macchina in modo da ottenere una sfoglia leggera e morbida e l'impasto prepararlo qualche ora prima in modo che non sia acquoso, altrimenti non solo tenderanno ad attaccarsi ma anche ad aprirsi durante la cottura.

Questi ravioli hanno come ingrediente di punta la mortadella di Bologna IGP, accostata alle patate dal gusto morbido e agli spinaci, la verdura ideale per i ripieni.

Ingredienti per la pasta per 4 persone

300 grammi di farina 0

acqua q.b.
una presa di sale

In una spianatoia mettere a fontana la farina, aggiungere il sale e l'acqua al centro e lavorare tanto fino ad ottenere un impasto morbido ma di consistenza compatta.Lavorarlo per cinque minuti circa, poi, lasciarla riposare una mezz'oretta circa coperta in modo che non si asciughi.

Nel frattempo che l'impasto riposta preparare il ripieno

Per il ripieno

2 patate medie
100 grammi di spinaci
200 grammi di Mortadella di Bologna IGP
1 uovo
80 grammi formaggio grattugiato
sale
pepe
noce moscata

Cuocere le patate in acqua salata, lasciare che si freddino e pelarle e passarle col passapatate. Sbollentare gli spinaci in acqua salata, strizzarli benissimo e passarli nel passino in modo da ottenere una crema che andrà unita alle patate. Aggiungere all'impasto l'uovo, il sale, la noce moscata, il formaggio e la mortadella. Con un tritatutto ad immersione amalgamare il tutto.


Stendere la pasta aiutandosi con la farina in modo che la pasta non si attacchi al piano di lavoro
Formare una striscia di pasta sottile e disporre l'impasto ad una distanza di 2/3 centimetri circa


Sovrapporre uno strato di pasta a questo col ripieno, con la pressione della mani cercare di far fuoriuscire tutta l'aria che si è venuta a formare tra i due strati di pasta e con la rotella tagliare i ravioli



In una pentola capiente cuocere in acqua salata e tipico dei ravioli non appena vengono a galla sono cotti, scolare delicatamente e condire a piacimento, in questo caso ho fuso il burro e qualche foglia di salvia fresca.


Nessun commento:

Posta un commento